Un mare di storie: la II Edizione del Festival è alle porte!

Locandina FestivalE’ tutto pronto: Educatori, Autori, Illustratori, Editori e Artisti sono all’opera per dare vita alla II Edizione del Festival del Mediterraneo della Letteratura “Un Mare di Storie” che dal 22 al 27 settembre 2015 renderà Mola di Bari nuovamente protagonista di un grande Evento dedicato alle scuole, alle famiglie, ma soprattutto ai bambini e ai ragazzi.
Anche quest’anno il Festival si presenta ricco di novità, tra cui la sezione “Un mare di incontri”, dedicata al confronto tra Case Editrici, Autori e Illustratori. Organizzato dalla Cooperativa Sociale «A piccoli passi», in collaborazione con la Casa Editrice “ArteBambini” di Bologna e l’Associazione di Promozione Sociale “Sportello Elp”, il Festival rappresenta sicuramente un’occasione unica di confronto e scambio nell’ambito dei servizi dedicati all’educazione e alla cultura rivolti ad un target così delicato quale quello dell’adolescenza e dell’infanzia.

Per gli “addetti ai lavori” anche questa seconda edizione di “Un mare di storie” prevede una sezione dedicata alla formazione, a cura di ArteBambini, ente accreditato dal MIUR.

Per ricevere in anteprima il Programma completo del Festival scriveteci a festivalunmaredistorie@gmail.com

#ilmaggiodeilibri di GIRALACARTA

IL MAGGIO

 

Dal 12 al 29 maggio –  In occasione de IL MAGGIO DEI LIBRI 2015  e nell’ambito delle iniziative di “Aspettando il Festival Un Mare di Storie” che si svolgerà a Mola di Bari dal 22 al 27 settembre 2015, abbiamo organizzato una serie di appuntamenti gratuiti per i bambini, per le scuole e le famiglie: #ilmaggiodeilibri di GIRALACARTA.

Giralacarta è il nome dei due presidi permanenti di Un mare di storie, ambienti dedicati ai bambini e alle famiglie presso il “Cantiere delle Idee”, sede ufficiale del Festival, in Via G. Di Vagno, 149 a Mola di Bari e presso il Centro Commerciale Ipercoop Mongolfiera Santa Caterina di Bari, inaugurato domenica 26 aprile 2015.

La nostra iniziativa, inserita anche nel sito Ufficiale dell’evento www.ilmaggiodeilibri.it prevede un fitto calendario di incontri, ben (16) sedici attività tra letture animate, laboratori creativi e incontri Scuola – Autore che si svolgeranno tra le sedi di Mola di Bari e Bari.

Nella sezione Incontri con l’Autore ricordiamo Liliana Carone che il 13 maggio incontrerà le scuole materne di Mola di Bari per parlare del suo libro “Ho un gatto nella testa” edito dalla Casa Editrice Fasi Di Luna.

Sabato 16 a Bari M. Pia Latorre delizierà i suoi piccoli uditori con “Racconti in ascensore” Adda Editore, mentre a Mola si svolgeranno i laboratori creativi di Porzia Poli.

Lunedì 18 maggio sarà la volta di Giuseppe Capozza che a Bari illustrerà il suo “Il tesoro di San Nicola” Adda Editore, mentre martedì 19 a Mola e mercoledì 20 a Bari Felicita Scardaccione parlerà del suo “Le avventure di felicottera” Fadi Di Luna.

A chiudere questa lunga carrellata di appuntamenti Paolo Commentale che il 29 maggio presenterà a Mola “Il salto di Ovest” Fasi Di Luna Editore.

Cosa aspettate? Prenotate subito la vostra attività e continuate a seguire l’organizzazione del Festival “Un mare di storie”.

collage

Per INFO e PRENOTAZIONI
E-mail: garpan@inwind.it / festivalunmaredistorie@gmail.com
Cel. 3275978558

 

 

“Un Mare di Storie” – Il cantiere del Festival è in pieno fermento!

11062048_10153162718182528_8172654862366733659_o (1)

Dopo la presentazione ufficiale alla Bologna Children’s Book Fair abbiamo ripreso a pieno ritmo i lavori per la 2° Edizione del Festival del Mediterraneo della Letteratura per bambini e ragazzi “Un mare di storie” che si terrà a Mola di Bari dal 22 al 27 settembre 2015.

11084137_1397280053924505_4368946778041467152_o

La prima edizione del Festival è stata dedicata a Gianni Rodari, quest’anno, per la prima volta, ci siamo dati un titolo aggiuntivo:“Come te, come me, come noi” – incontri d’arte, popoli e culture, che rappresenta la tematica sulla quale s’incentrerà la seconda edizione di “Un mare di storie”,  mettendo al centro la ricerca di nuovi fondamentali identitari.

L’identità, per definizione,  riguarda la concezione che un individuo ha di sé stesso, nell’individuale e nella società. Un diritto inviolabile di ogni uomo o popolo della terra, ma che oggi sembra sempre più spesso messo in discussione. Ci è sembrato doveroso affrontare questo tema in un Festival rivolto alle famiglie, ai bambini e ai ragazzi e in un contesto e in un periodo storico come quello che stiamo vivendo, così pieno di paure e di confusione legate all’idea dell’altro, percepito, sempre più spesso, come diverso da noi. 

Insomma, di questo e tanto altro vogliamo parlare nella prossima edizione del Festival “Un mare di storie”, che quest’anno durerà ben sei giorni.

DSC_0247

Il Cantiere del Festival ha appena raggiunto un altro importante traguardo, l’inaugurazione di “Giralacarta”, il primo presidio permanente di “Un mare di storie”, uno spazio adibito a biblioteca e area ludica all’interno del Centro Commerciale Ipercoop di Santa Caterina a Bari. Un luogo dedicato ai più piccoli e alle proprie famiglie, in cui leggere, effettuare prestiti e condividere esperienze di confronto e crescita.

A seguito della grande partecipazione di pubblico alla campagna virtuale #ioleggoperchè che abbiamo sostenuto in favore della Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore lo scorso 23 aprile, stiamo lavorando incessantemente ad altre interessanti iniziative nell’ambito del Maggio dei Libri 2015.

Continuate a seguirci!

11181235_1621863074710366_7895297831714173993_o 

I numeri del primo Festival

logo

 

Sono trascorsi esattamente sei mesi dalla fine della Prima Edizione di “Un Mare di Storie”, il Festival del Mediterraneo della letteratura per bambini e ragazzi svoltosi a Mola di Bari dal 25 al 28 settembre 2014.

C’è voluto un pò di tempo per metabolizzare i ricordi e gli strascichi emotivi di quei giorni, ma soprattutto per ritrovare la lucidità necessaria per fare un bilancio delle quattro intense giornate del Festival . E’ difficile non farsi travolgere dai numeri della prima esperienza, per questo abbiamo deciso di condividerli con voi:

da un (1) sogno ambizioso, un’idea della Casa Editrice “Artebambini” di Bologna e la determinazione di due (2) partner territoriali, la Coop. “A piccoli Passi” e l’A.p.s. “Sportello Elp”, grazie a due (2) patrocini ufficiali, tra cui il Comune e la Regione Puglia, quattro (4) enti sostenitori e tre (3) sponsor: in soli quattro (4) giorni  abbiamo trasformato Mola di Bari in una fucina di idee, talenti e creatività, il tutto condito con l’energia travolgente che solo i bambini, duemilacinquecento (2.500) partecipanti , sanno trasmettere.

Due (2) luoghi di incontro e scambio; due (2) mostre; tre (3) spettacoli; dieci (10) case editrici partecipanti; ventidue (22) laboratori per le scuole; ventisette (27) laboratori per le famiglie; quindici (15) autori e professionisti nell’ambito dell’illustrazione e della letteratura per l’infanzia, venticinque (25) esperti con i loro laboratori ludico – creativi; dieci (10) volontari; un (1) media partner, un (1) convegno riconosciuto dal MIUR; sette (7) workshop; più di cento (100) partecipanti tra insegnati, bibliotecari ed esperti del settore e un numero non ancora quantificabile di presenze di adulti, tra genitori o semplici curiosi.

I numeri per gli organizzatori di un Festival sono importanti, ma quello che ci spinge a continuare, ad andare sempre oltre, sono le relazioni instaurate tra i bambini, le famiglie e i vari componenti del nostro Staff, il legame e lo scambio avvenuto tra autori, esperti e tutti i partecipanti alle attività. Nemmeno con tutte le cifre del mondo riusciremmo a ripagarvi per la crescita formativa di quei giorni e per le ricadute positive sul nostro territorio.

Naturalmente in questi mesi abbiamo anche fatto i conti con quanto può e deve ancora essere migliorato, per darvi la possibilità di vivere un’esperienza qualitativamente sempre più elevata. Anche per questo abbiamo bisogno di voi!

Il “Cantiere del Festival” in realtà non si è mai fermato, ma per andare avanti a vele completamente spiegate nei prossimi mesi, abbiamo bisogno di tutto il vostro sostegno, quindi continuate a seguirci in questi mesi di preparazione della II Edizione di “Un mare di Storie” che si svolgerà dal 22 al 27 settembre 2015, sempre a Mola di Bari.

La presentazione ufficiale avverrà durante la mattinata del prossimo 1^ Aprile nell’ambito della Bologna Children’s Book Fair.

Il viaggio continua…

Benvenuti nel nostro #cantieredelfestival!

10659032_1528765530686788_3017356282595804417_o

Il nostro primo anno insieme a voi!

Un “cable car” di San Francisco contiene 60 passeggeri. Questo blog è stato visto circa 3.000 volte nel 2014. Se fosse un cable car, ci vorrebbero circa 50 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Il weekend di “Un Mare di Storie”

Le prime due giornate del Festival sono quasi al termine: due giornate intense in cui tantissime scuole hanno partecipato ad altrettanti laboratori, con docenti d’eccezione e giovani illustratori e autori desiderosi di mettersi alla prova. Lo stesso vale per i laboratori del pomeriggio, richiestissimi e sintomo di una voglia di riappropriarsi di libri e cultura.

E che dire degli spettacoli? Sappiate che vi scriviamo direttamente da “Storie di pane”, spettacolo di Antonio Catalano, poeta delle piccole cose. Ci impegniamo a fornirvi un’accurata documentazione fotografica quanto prima… Di certo immaginerete la festosa confusione di questi giorni 😉

Ma “Un Mare di Storie” continua nel weekend:

  • sabato 27, domani, vi aspettiamo al Castello Angioino con l’omonimo convegno, un momento di confronto con docenti e illustratori che hanno animato il Festival sul tema del mare come ricettacolo creativo e come occasione di narrazione a casa, a scuola, in biblioteca;
  • in contemporanea, nel pomeriggio, continuano i laboratori per famiglie al Cantiere delle Idee;
  • domenica 28 vi aspettiamo coi laboratori per famiglie, ormai immancabili, e con il laboratorio-performance “La vedova blu” di Paolo Comentale;

Non dimenticate l’opportunità di visitare gratuitamente la mostra “Un mare di storie” con le opere degli illustratori di “La Puglia racconta”, all’interno del Cantiere delle idee, e la mostra “Racconti in valigia” con i kamishibai di Artebambini rivisitati da alcuni dei migliori illustratori italiani.

Insomma, non avete proprio scuse per non partecipare!

Conferenza stampa: tra giornalisti, bambini e storie da raccontare

Il nostro Festival ha preso definitivamente il via: stamattina al Cantiere delle Idee si è tenuta la conferenza stampa alla presenza del Sindaco di Mola di Bari, degli organizzatori (Artebambini, Coop. A Piccoli Passi e SportelloELP), dei giornalisti e dei bambini. Sì, dei bambini: una classe della scuola primaria “De Amicis”, infatti, ha ritirato il premio per il concorso che prevedeva l’invenzione di un racconto sul tema “Un Mare di storie”. Il racconto “Storia di mare e di amicizia” ha fatto guadagnare alla classe una splendida biblioteca di classe: 20 libri di diverse case editrici (quelle presenti nello Spazio Libreria, che trovate a vostra disposizione presso il Cantiere delle Idee, c.so di Vagno) da tenere a scuola, per continuare a leggere… un mare di storie!

IMG_1389.JPG

IMG_1387-0.JPG

IMG_1388-0.JPG

Cosa posso fare a “Un Mare di Storie”? Te lo diciamo noi!

Un Festival per scoprire la bellezza dei luoghi, la forza del racconto, la poesia della natura, la gioia dell’arte.

Perché il Mediterraneo non diventi, soprattutto per le giovani generazioni, solo e unicamente sinonimo di paura, di guerra e di ignoto ma simbolo e fucina di speranze, di incontri, di scambi e di scoperte.

È stato sempre questo il Mediterraneo: mare in mezzo alle terre, ai popoli, alle lingue, alle culture.

 Con questo Festival i bambini, i ragazzi e le loro famiglie possono riappropriarsi di un immenso giacimento di meraviglie fatto di racconti, di storie, di luci, di colori, d’immaginari che il Mediterraneo ha sempre portato, mescolato e offerto.

 Laboratori per le scuole – I laboratori sono condotti da: Artebambini, ente riconosciuto dal MIUR, dall’artista e poeta Antonio Catalano, dalla cooperativa “A piccoli passi”, dall’Orienteering Academy Puglia e da autori per ragazzi del calibro di Antonio Ferrara, Jole Savino e Fuad Aziz. Le attività coinvolgeranno scuole di ogni ordine e grado.

 Laboratori per le famiglie – Pomeriggi tra pirati, culture diverse e paesaggi marini mozzafiato, in compagnia di alcuni illustratori che hanno partecipato al concorso “Un mare di storie” e alle associazioni che collaborano all’iniziativa.

 Spettacoli e performance – Eventi a ingresso libero che riportano alla bellezza delle piccole cose, alla magia delle emozioni e alla bellezza degli sguardi che ancora riescono a stupirsi. Tra gli eventi spicca “Storie di pane”, di Antonio Catalano, al termine del quale ciascuno spettatore potrà portarsi a casa un morso di spettacolo. Concluderà il Festival il laboratorio poetico-musicale di condotto da Paolo Comentale del “Teatro Casa di Pulcinella “La vedova blu la dipingi anche tu.. (così ti piace di più)”.

 Mostre – Esposizioni a ingresso gratuito; una mostra sarà incentrata sulle tavole realizzate dagli illustratori di “La Puglia racconta”, l’altra vedrà come protagonista il Kamishibai, tecnica giapponese di narrazione reinterpretata da 10 illustratori e artisti italiani.

 Convegno – Centro del Festival sarà il convegno-seminariale,riconosciuto dal MIUR, “Un mare di storie” di sabato 27 settembre. Sono previst relazioni e laboratori di Antonio Ferrara, Assunta Morrone, Antonio Catalano, Marco Dallari, Paola Ciarcià, Jole Savino, Milena Tancredi e Clementina Tagliaferro.

Gli “Universi Sensibili” a Mola di Bari

Antonio Catalano, poeta delle piccole cose e performer teatrale, propone due eventi che riportano all’amore per le piccole cose, alla magia delle emozioni e alla bellezza degli sguardi che ancora riescono a stupirsi.

 

Giovedì 25 settembre, ore 19

I MERAVIGLIATI

Racconti e filastrocche di Antonio Catalano

“I meravigliati” è una riflessione sulla semplicità, uno sguardo stupito ai sentimenti, alla natura, alle cose antiche. Al centro delle storie che Catalano racconta c’è sempre un meravigliato, ovvero un personaggio che ha saputo “ammalarsi” di meraviglia per le cose semplici, e, trasmettendo questo sentimento agli altri uomini, è diventato a sua volta portatore di meraviglia: Nuno, meravigliato delle nuvole colpite dal vento, Pitu, meravigliato del silenzio, la maestra Egle, meravigliata dei piccoli sentimenti… e altri ancora che Catalano va scoprendo, spesso anche tra gli spettatori rigenerati da questi racconti, pieni di voglia di continuare a meravigliarsi e di contagiare il mondo con la loro meraviglia.

 

Venerdì 26 settembre, ore 19

STORIE DI PANE

Universi sensibili, con Antonio Catalano

Il pane come universo di segni da scoprire. Catalano espone semplici pagnotte che diventano opere d’arte (bianca) a disposizione delle tante possibili letture per il visitatore e per lo sbizzarrirsi dei critici. Il padre di Antonio, Rocco, faceva il panettiere e a lui è dedicato questo percorso poetico. Antonio dice: “Ecco ciò che mi affascina del panettiere: le mani che agitandosi nell’aria e nella pasta creano forme lunghe, corte, a fisarmonica, schiacciate… come opere d’arte, da mangiare però”! Ogni giorno, a fine incontro, il pubblico può portarsi a casa le opere d’arte e… mangiarle!

 

 

Gli spettacoli continuano anche domenica 28 settembre, alle ore 19.30, con “Io mangio. Piccole storie da… mangiare!”, a cura dell’associazione Il Duende: due fatine accompagneranno grandi e piccini in un goloso percorso di riflessione su ciò che scegliamo di mangiare ogni giorno.

Si parte!

Inauguriamo il blog di “Un Mare di Storie. 1° Festival del Mediterranneo di letteratura per bambini e ragazzi” presentandovi un gruppo di blogger in erba, di cui sentiremo molto parlare in questi mesi: saranno loro, infatti, ad accompagnarci verso il festival con le loro recensioni. Leggono sempre, leggono ovunque, leggono perché sanno che nutrire la mente è vitale tanto quanto nutrire il corpo!

Chi sono? Federica (13 anni), Sofia e Flavio (11 anni), Anna, Giulio e Martina (10 anni), Elena (7 anni).

Eccoli qui, entusiasti protagonisti di un progetto di diffusione e promozione della lettura che parte da subito, senza perdere tempo: un gruppo di ragazzi che spera di ampliarsi, coinvolgendo altri lettori nelle infinite avventure possibili che si prospettano a chiunque accetti la sfida di leggere un libro.

Questo spazio, però, non è solo per i più piccoli, ma è rivolto anche a insegnanti, educatori e genitori che vogliono confrontarsi sul mondo della lettura, su come incoraggiare un bambino a leggere, su che libri scegliere… Una tavola rotonda digitale che permetta di confrontarsi, insomma, in attesa di poterci incontrare tutti al Festival “Un Mare di Storie”, dal 25 al 28 settembre 2014!

 

“Penso che un libro è un preciso meccanismo, come un orologio con un tempo strano. Penso che un libro è una lettera che arriva da lontano.”

(Antonio Ferrara, La Lettera, Edizioni Artebambini)